Pubblica Assistenza Croce Italia
Privacy policy: il presente sito fa uso di cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di autenticarsi per accedere ad aree riservate).
Cessione gratuita di altri beni da parte di Imprese

Le Imprese di produzione o scambio di beni diversi da quelli alimentari e da farmaci possono cedere gratuitamente alle ONLUS, in alternativa alla loro eliminazione dal circuito commerciale, i beni di propria produzione o commercio.

E’ prevista la deducibilità entro un limite di costo specifico non superiore a € 1.032,91 da conteggiarsi nell’insieme complessivo dei contributi ammessi (fino a € 2.065,83 o al 2% del reddito d’impresa dichiarato).

Le modalità per effettuare la cessione dei beni sono le medesime di quelle per prodotti farmaceutici o alimentari.

Le agevolazioni concesse in caso di cessioni gratuite di beni valgono solo se vengono rispettate le seguenti indicazioni:

  • A carico dell’impresa cedente:
    • deve essere effettuata preventiva comunicazione al competente Ufficio selle Entrate a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento; a tale comunicazione può essere omessa nel caso in cui la cessione ha per oggetto beni di modico valore e facilmente deperibili;
    • entro il quindicesimo giorno del mese successivo a quello della cessione, occorre annotare nei registri IVA la quantità di beni ceduti gratuitamente mensilmente;
  • A carico della ONLUS beneficiaria:
    •  sussiste l’obbligo di dichiarare, in apposita dichiarazione che dovrà essere conservata dall’impresa cedente, che i beni ricevuti gratuitamente vengono effettivamente utilizzati per il perseguimento delle finalità stabilite sallo statuto a pena di decadenza dei benefici fiscali.

Art.  13 co. 3, D.Lgs. 460 del 1997
Art. 100 co.  2 del TUIR.

Servizi sperimentali
Resource Login:
Resource Password:
Resource Nuovo utente
Resource Accesso Coordinatori
Resource Gestione sinistri
Area riservata
Resource
Informazioni
Goodies